Sulle rotte dell'immaginario

Visita il sito 'Sulle rotte dell'immaginario'
Prossimamente online...

E lucean le stelle

Centro di documentazione

Materiali multimediali

L'uomo ideale

Un fumetto contro la violenza alle donne

27 ottobre - 29 novembre 2009
L'uomo ideale

"L'uomo Ideale" è un fumetto, ma non è un fumetto qualsiasi. Si tratta piuttosto di una sfida che Museo del Fumetto di Lucca, Caritas Lucca e Ce.I.S propongono grazie al contributo del Museo del fumetto, la città di Lucca - assessorato alle pari opportunità del Comune di Lucca, azienda Usl2 di Lucca e UniCoop Firenze - .

[vai alla galleria "Anteprima immagini della mostra"]  

E' stato scelto di utilizzare un linguaggio, quello del fumetto, inusuale per parlare di violenza di genere e di scegliere come interlocutori proprio gli uomini, proponendo loro in modo ironico il gioco di un test per scoprire quanto siano corrispondenti al profilo dell'uomo ideale.

"L'uomo ideale" parla così di donne, ma non è un'opera per le donne. Scegliere come interlocutori gli uomini significa affrontare la tematica della violenza di genere nell'ottica di un dibattito profondo sul rapporto tra maschile e femminile, ripensando radicalmente alcuni assunti e stereotipi ormai radicati nella nostra organizzazione sociale e nella nostra cultura.

Con questa logica, il libro a fumetti e la mostra delle tavole da esso tratte, rientrano nella rassegna "Le indecorose - il mio corpo è  la mia casa - occasioni di cultura contro la violenza di genere", realizzato dal Muf su promozione di Caritas e Ce.I.S in collaborazione con molte altre associazioni. Oltre quelle già citate, il Centro pari opportunità della Provincia di Lucca, Scuola per la Pace della Provincia di Lucca, assessorato alle pari opportunità e commissione pari opportunità del Comune di Capannori, Centro servizi volontariato toscana.
"Le indecorose..." ha inteso parlare di violenza di genere in modo plurale, esplorando diverse forme comunicative e cercando così di raggiungere proprio coloro che solitamente sono più lontani da questa tematica.

Il fumetto, pur essendo divertente, porta l'attenzione su alcuni dati allarmanti del fenomeno della violenza domestica sulle donne: il 93% dei casi di violenza sono taciuti; la violenza è la prima causa di morte per le donne dai 16 ai 50 anni - prima di incidenti stradali o malattie; si tratta di un fenomeno trasversale che interessa tutte le nazioni, tutti i ceti sociali, tutti gli ambienti. 

La mostra, allestita nella Chiesa di San Cristoforo, comprende non solo il materiale de "L'uomo ideale", ma anche 20 tavole tratte da "Burka!", altro libro a fumetti di Sbadituf dedicato alla condizione della donna. Sarà possibile visitarla per tutto novembre, mese dedicato propri alla campagna del Fiocco Bianco, contro la violenza sulle donne.

L'autrice: Simona Bassano di Tufillo, in arte Sbadituf. Nata a Napoli e laureata con lode in Arti Visive al D.A.M.S. di Bologna e in Grafica presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. HA pubblicato "Burka!" per Donzelli (Roma, 2007), poi tradotto in Francia da Èditions de la Martinière ("Burqua!" - Paris, 2008). Con Lavieri (Sant'Angelo in Formis) ha pubblicato "Star Trash - sacchetti in mondovisione" (2008), fumetto-denuncia del business dell'emergenza rifiuti in Campania.

Il volume "L'uomo ideale" di Simona Bassano di Tufillo ha una prefazione di Lorella Zanardo, l'introduzione di Angelo Nencetti, una postfazione di Donatella Turri e Gabriella Mauri (edizione Caritas Lucca, 48 pp).